Scarica la Biografia

Italiano Français Español Deutsch English Português


Il sito ufficiale della rivista "Chiesa Viva" è http://www.chiesaviva.com





ESPOSIZIONE E ADORAZIONE EUCARISTICA
(in diretta)

*********

PREGHIERA




ANTIPAPA "PAOLO VI" SANTO? NO!
LETTERA AI CARDINALI






Rivista "Chiesa viva"


Si consigliano le pubblicazioni da prima del novembre 2012, quando la rivista aveva ancora come guida teologica don Luigi Villa. Per le successive fare più attenzione a eventuali e involontari errori teologici e/o nella documentazione.

Scarica l'applicazione per android







Daniele
Sadrac, Mesac e Abdènego

In seguito ancora, Nabucodonosor fece erigere una statua e ordinò che tutti i cittadini del suo regno dovevano prostrarsi e adorarla, pena essere gettati in una fornace ardente; alcuni cittadini andarono dunque dal re a informarlo che Sadrac, Mesac e Abdènego non adoravano la statua. Fattili chiamare, Nabucodonosor chiese loro conto di quanto sentito, ed essi lo confermarono. Il re minacciò di gettarli nella fornace, al che i tre gli risposero che il loro Dio li avrebbe salvati, ma che se anche non l'avesse fatto, loro non avrebbero comunque adorato la sua statua. Nabucodonosor li fece immediatamente legare e gettare nella fornace: gli uomini del re che ve li avevano gettati rimasero subito uccisi dalle fiamme, mentre i tre giovani camminavano nel fuoco senza esserne colpiti, lodando e benedicendo il Signore. Ogni volta che qualche uomo del re attizzava il fuoco della fornace, rimaneva ucciso, mentre un angelo di Dio, che era sceso con Sadrac, Mesac e Abdènego, allontanava da loro le fiamme e per loro nella fornace era come se "soffiasse un vento pieno di rugiada". Nabucodonosor, sgomento al vedere i tre giovani immuni al fuoco e soprattutto accompagnati da un quarto "simile nell'aspetto a un figlio di dèi", li fece uscire e benedisse a sua volta il loro Dio, decretando che chiunque avesse offeso il loro Dio sarebbe stato fatto a pezzi e la sua casa rasa al suolo.

Mt 16,21-23
Pietro

21 Da allora Gesù cominciò a dire apertamente ai suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme e soffrire molto da parte degli anziani, dei sommi sacerdoti e degli scribi, e venire ucciso e risuscitare il terzo giorno. 22 Ma Pietro lo trasse in disparte e cominciò a protestare dicendo: «Dio te ne scampi, Signore; questo non ti accadrà mai». 23 Ma egli, voltandosi, disse a Pietro: «Lungi da me, satana! Tu mi sei di scandalo, perché non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini!».

NOTE

I tre fanciulli testimoniarono la Fede in Dio prima ancora che il Verbo si facesse carne e venisse ad abitare in mezzo a noi! Ciò non è stato fatto dagli ultimi due Pontefici Cattolici, Gregorio XVII e Gregorio XVIII, che rimasero e rimangono... nascosti nella loro gloria...

Ora ditemi se alla Santa Chiesa Cattolica e Apostolica Romana nuoce e ha nuociuto di più un uomo senza mandato da Dio che si atteggia a papa (Jorge Mario Bergoglio - Antipapa Francesco) o un uomo che, pure avendo il mandato da Dio, non esercita il magistero papale (Giuseppe Siri - Papa Gregorio XVII e il suo anonimo successore Papa Gregorio XVIII).

Da una parte abbiamo uno che si adopera per la dannazione delle anime (Bergoglio) e dall'altra ne abbiamo un altro che omette il proprio magistero di papa, preoccupandosi della salvezza della carne più che dell'anima (Siri e il suo successore).

Mancanza di fede...? Paura della Croce...?

La storia insegna che da sempre la Chiesa è rigenerata dal sangue dei martiri e santi che, nel Vero Credo, hanno imitato nostro Signore Gesù Cristo, il Figlio di DIO!

L'inferno è lastricato sia di cattiverie (la consapevole volontà nello scegliere e nell'attuare il male) che di buone intenzioni mai sbocciate (l'omissione dell'agire nel bene che è in Cristo, con Cristo e per Cristo), il Paradiso invece è un giardino fiorito di buone azioni (la proclamazione del Vangelo e l'azione secondo lo stesso con gioia, senza alcun timore se non quello del non compiacere Dio).


Matteo 25,1-13

1 Il regno dei cieli è simile a dieci vergini che, prese le loro lampade, uscirono incontro allo sposo. 2 Cinque di esse erano stolte e cinque sagge; 3 le stolte presero le lampade, ma non presero con sé olio; 4 le sagge invece, insieme alle lampade, presero anche dell'olio in piccoli vasi. 5 Poiché lo sposo tardava, si assopirono tutte e dormirono. 6 A mezzanotte si levò un grido: Ecco lo sposo, andategli incontro! 7 Allora tutte quelle vergini si destarono e prepararono le loro lampade. 8 E le stolte dissero alle sagge: Dateci del vostro olio, perché le nostre lampade si spengono. 9 Ma le sagge risposero: No, che non abbia a mancare per noi e per voi; andate piuttosto dai venditori e compratevene. 10 Ora, mentre quelle andavano per comprare l'olio, arrivò lo sposo e le vergini che erano pronte entrarono con lui alle nozze, e la porta fu chiusa. 11 Più tardi arrivarono anche le altre vergini e incominciarono a dire: Signore, signore, aprici! 12 Ma egli rispose: In verità vi dico: non vi conosco. 13 Vegliate dunque, perché non sapete né il giorno né l'ora.


Preghiamo Dio per il tanto atteso Papa Santo, annoverato nelle profezie e visioni di molti santi e beati!

Scarica l'elenco dei papi e degli antipapi



*********



In risposta a...

Ci sono persone molto molto istruite che, nella loro vita, hanno letto, divorato e memorizzato centinaia di libri di storia, scienza e culture varie.

Ultimamente ne ho incontrata una che si bea di conoscere la vera storia della Chiesa Cattolica, dei Suoi papi, dei Suoi Santi, costei però non è in grado minimamente di estrapolare e discernere il messaggio sapienziale e salvifico che tutta questa conoscenza può indicare.

Codesta persona si è creata un'enorme corazza fatta dell'arroganza del "Io so tutto!", del "Voi siete tutti ignoranti!", del "Io non parlo con voi!" e come ultimo del "Dio abbia pietà di voi!".

Spesso, molto spesso queste persone non capiscono neppure l'uno per cento di ciò che hanno memorizzato.

Questione di memoria? Di analisi? Di sintesi? Di tutte e tre? Oppure è solo questione di come la persona è predisposta spiritualmente a recepire...?

E' chiaro quindi che "conoscenza" non è sinonimo di "Sapienza", che Dio ha sempre scelto gli umili, spesso pure illetterati per arrivare a noi con il Suo Messaggio Salvifico, che il Vangelo è tanto semplice da capire e tanto difficile e duro da seguire se non si mettono da parte tutti gli orpelli inutili...


San Giuseppe da Copertino

Signor, Tu lo Spirito sei et io la tromba ma, senza lo fiato Tuo, nulla rimbomba!


Geremia 9,22-23

22 Così dice il Signore: «Non si vanti il saggio della sua saggezza e non si vanti il forte della sua forza, non si vanti il ricco delle sue ricchezze. 23 Ma chi vuol gloriarsi si vanti di questo, di avere senno e di conoscere Me, perché Io sono il Signore che agisce con misericordia, con diritto e con giustizia sulla terra; di queste cose mi compiaccio».


Corinzi 1,26-31

26 Considerate infatti la vostra chiamata, fratelli: non ci sono tra voi molti sapienti secondo la carne, non molti potenti, non molti nobili. 27 Ma Dio ha scelto ciò che nel mondo è stolto per confondere i sapienti, Dio ha scelto ciò che nel mondo è debole per confondere i forti, 28 Dio ha scelto ciò che nel mondo è ignobile e disprezzato e ciò che è nulla per ridurre a nulla le cose che sono, 29 perché nessun uomo possa gloriarsi davanti a Dio. 30 Ed è per lui che voi siete in Cristo Gesù, il quale per opera di Dio è diventato per noi sapienza, giustizia, santificazione e redenzione, 31 perché, come sta scritto: Chi si vanta si vanti nel Signore.

Corinzi 3,18-23

18 Nessuno si illuda. Se qualcuno tra voi si crede un sapiente in questo mondo, si faccia stolto per diventare sapiente; 19 perché la sapienza di questo mondo è stoltezza davanti a Dio. Sta scritto infatti: Egli prende i sapienti per mezzo della loro astuzia. 20 E ancora: Il Signore sa che i disegni dei sapienti sono vani. 21 Quindi nessuno ponga la sua gloria negli uomini, perché tutto è vostro: 22 Paolo, Apollo, Cefa, il mondo, la vita, la morte, il presente, il futuro: tutto è vostro! 23 Ma voi siete di Cristo e Cristo è di Dio.

*********


Il sito ufficiale della rivista "Chiesa Viva" è http://www.chiesaviva.com


E-Mail


ULTIMA CROCIATA


8396 visite
dalle 23:30 del 10/03/2018